Buon quoziente intellettivo: il mito e la verità

Buon quoziente intellettivo - il mito e la verità

Potrebbero esserci alcune persone che dichiarano di avere un buon QI perché hanno ottenuto dei buoni risultati in alcuni test. Alcuni affermano addirittura di averlo di 120! L’intelligenza è direttamente proporzionale al punteggio – così si crede. Ma tale affermazione non è esattamente vera. Ogni test QI è unico, quindi un punteggio elevato in un test potrebbe non essere paragonabile a un punteggio medio di un altro test.

Un buon punteggio QI è molto soggettivo. Il punteggio grezzo è ciò che ottieni quando conti le risposte corrette. Dovrebbero essere valutati e interpretati usando alcune regole, altrimenti sarebbe inutile. I principi psicometrici possono essere usati per confrontare due punteggi, ma alcuni problemi discussi di seguito non possono essere ignorati prima di giungere a una conclusione sul punteggio del QI.

Il titolo del test

È piuttosto spiacevole che gli psicologi non abbiano finora deciso un sistema per confrontare due punteggi QI da due test diversi. Confrontare due punteggi solo in base alla loro grandezza potrebbe non essere una buona idea. Per determinare se un punteggio è buono devi sapere di cosa tratta il test e qual è stato il punteggio più alto che si sia mai ottenuto.

Quanto è duro il test

Il secondo parametro su cui concentrarsi è quanto sia difficile il test del QI. Sarà facile sapere se il punteggio è davvero buono, se sappiamo quanto sia difficile il test. Di solito il test più duro ha la media dei risultati più bassa. È molto probabile che i punteggi QI di due test con lo stesso nome differiscano. Questo perché il livello di difficoltà di entrambi i test non è lo stesso. Coloro che progettano il test decidono il livello di difficoltà in base alla fascia d’età, all’istruzione e ad altri parametri.

La materia conta

Ci possono essere molti test che hanno lo stesso titolo o nome, ma hanno materie diversa su cui si concentrano. Un punteggio di 120 QI su un test che si concentra sulle capacità verbali non sarà lo stesso se si ripete il test facendone uno che si concentri sulle abilità matematiche. Di solito i test cercano di includere argomenti da tutte le categorie, ma oggi i test del QI stanno diventando sempre più mirati. Pertanto, anche l’oggetto del test dovrebbe essere tenuto in debita considerazione.

Età: un altro parametro da affrontare

Quando sei giovane, tendi ad essere più intelligente. Man mano che cresci, l’intelligenza inizia a deteriorarsi. Ma l’effettiva intelligenza che possiedi può essere diversa. Il livello di difficoltà o l’area di messa a fuoco del test è fondamentale. Il punteggio più alto che hai ottenuto in qualsiasi test di intelligenza potrebbe non essere l’indicatore corretto della tua intelligenza.

Le unità di deviazione standard possono differire

Si riteneva che l’età mentale fosse abbastanza buona per valutare l’intelligenza. Ma presto fu scoperto che era inutile e il concetto di quoziente intellettivo è nato. È il rapporto tra età mentale ed età cronologica interpretata in percentuale. Si ritiene che 100 sia un punteggio medio e si ritiene che la differenza sia superiore alla media. Questo sistema era buono fino a quando non si dimostrò inutile, perché la deviazione standard non rimane la stessa per tutta la vita.

Tutti i test QI non utilizzano la stessa deviazione standard. Si può usare una deviazione standard di 15 e un’altra 20. è ovvio che due punteggi diversi non possono essere confrontati allo stesso livello. Quindi interpretare un buon punteggio QI diventa ancora più complesso.

La fondazione è svanita

Puoi trovare tutti i parametri sopra discussi – il livello di difficoltà, il focus, la deviazione standard spiegati in dettaglio nei test del QI. Ma non sarai mai in grado di trovare il sistema da cui è stato progettato il test.

Il sistema è un campione perfetto preso dalla popolazione. Ma la popolazione non può essere perfetta poiché il pubblico varia molto. La situazione è ancora più complicata quando si confrontano società diverse. Quindi nessun punteggio può essere perfetto o essere considerato il migliore, anche se le variabili rimangono stabili.

Punteggio QI: esiste?

Nessuna cifra può essere stabilita come un buon punteggio QI. Qualsiasi affermazione di questo tipo è falsa e parziale. Quindi non esiste un buon punteggio QI o uno cattivo. Ma il settore non è affatto interessato a rimuovere questo equivoco. Nessuno sforzo è stato preso per chiarire questo problema.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...